Arredamento shabby mobili e accessori in stile shabby chic

“Not Too shabby ! “ E’ un espressione americana colloquiale che significa niente male! Proprio bello! Ed è quello che descrive meglio l’arredamento shabby chic di Bababuà. Letteralmente shabby significa “usurato” “rovinato”, e si riferisce ai segni che il tempo procura agli arredi vintage, dandogli quell’aria di vissuto. Questo è il significato di shabby, che poi riferito all’arredamento diventa “shabby chic”. Perché l’arredamento shabby è davvero molto chic! Lo shabby chic è però uno stile di arredamento che non si riferisce solo ai mobili shabby, ma anche a tanti altri oggetti, ai colori, ai materiali e soprattutto a certe atmosfere.

Ma cosa è lo shabby chic? Uno stile rilassato, un po’ bohemien, che ha come modello le particolari atmosfere della casa di famiglia in campagna o al mare, dove tutto sembra essere accostato in modo casuale e avere una storia da raccontare, dove convivono insieme con i mobili shabby gli oggetti un po’ kitsch conservati con tanta cura dalla nonna, gli strumenti di lavoro di un tempo, vecchie sactole di biscotti o barattoli delle conserve, i grandi specchi del comò, dei bei cuscini fiorati, un centro tavola di lino bianco che faceva parte di un corredo. Questo è ciò a cui si ispira lo stile shabby chic.

Shabby in inglese significa rovinato, usato, ed è proprio il mondo anglosassone, la culla di questo stile di arredamento. Inglesi e americani si contendo la paternità dello stile shabby. Secondo i primi, infatti, lo shabby chic è nato in Gran Bretagna come uno stile di arredamento che evocava le grandi case di campagna dove si possono trovare grandi divani, un po’ segnati dal tempo e e sbiaditi ricoperti di tessuti chintz a grandi fiori., tende di pizzo e vecchi quadri. Mentre per gli americani shabby chic è un termine coniato negli anni 80 dalla rivista “The World of Interiors” e divenuto poi molto popolare negli stati uniti negli anni 80, in particolare nei centri della west coast come San Francisco e Los Angeles, che si ispira alle case di famiglia sulla Di sicuro èamericana la regina dello shabby chic , Rachel ashwell, che sullo stille e sull’arredamento shabby ha scritto diversi libri e fondato una catena di arredamento. Ma lo shabby chic può essere considerato a buon diritto anche francese ed europeo, infatti, un perfetto stile shabby fa largo uso di elementi di influenza mediterranea, come la Provenza e la toscana. I mobili shabby, infatti, si rifanno alle linee delle case delle campagne italiane e francesi. Ed è per questo che molto facilmente lo stile shabby e lo stile provenzale hanno molti punti di contatto , o addirittura si possono confondere quasi completamente.

Mille sfumature di bianco sono ciò che caratterizza lo stile shabby chic per quanto riguarda i colori, regalando così agli ambienti living e alla camere da letto, un’atmosfera intima e caratteristica, tanta luce, un senso di freschezza e allo stesso tempo la libertà di accostare oggetti apparentemente disparati tra loro che però sono quelli che ci fanno battere il cuore! Proprio perché si ispirano ad epoche passate, a volte i mobili shabby possono sembrare un po’ troppo carichi, con i loro fregi, zoccoli e modanature.

I mobili shabby di bababuà

Amando molto l’aspetto familiare e sentimentale dell’arredo shabby,nel disegnare i mobili della collezione Bababuà, mi sono ispirata allo stile e ai colori dei mobili shabby chic, reinterpretandoli in una chiave più consona al gusto italiano, più lineare ed essenziale con un design rigoroso e con pochi elementi puramente decorativi. Ne è risultato uno stile shabby fresco e leggero, che allo stesso tempo trae la propria ispirazione da tutto ciò che fa parte dell’universo dello shabby : l’amore per gli oggetti di un tempo, i materiali naturali, le case di campagna, i mobili della nonna , i piccoli dettagli romantici e a volte un po’ kitsch rivisitati con tenerezza ed un pizzico di ironia. E il bianco. Si tanto bianco. Così sono nati i mobili shabby di Bababuà, che non portano i segni del tempo nelle scrostature, ma sono tuttavia sono ispirati al ricordo e alla natura, con le loro linee vintage e la trama sinuosa del legno a decorare la superficie. E poi i pomelli in vetro, l’assemblaggio tradizionale a mortasa e tenone, il legno massello come unico materiale e la superfice spazzolata a mettere in risalto la provenienza del tutto naturale del materiale… I mobili shabby di Bababuà infatti ricreano in casa l’atmosfera di un bosco, con le venature dei tronchi e il profumo del legno.

I must di un perfetto stile shabby

Shabby chic, I mobili bianchi

Il mobili shabby sono mobili bianchi, Questo è l’ABC dello shabby chic. Se hanno una linea vintage e desueta ancora meglio. Quindi via libera alle credenze bianche, alle vetrinette e ai tavolini, dove metter in bella vista il servizio da the con i fiori dipinti. Poterete ridipingere i mobili di famiglia da accostare ai mobili shabby di Bababuà per aggiungere al vostro arredo shabby un gusto insolito e molto personale.

Mobili bianchi in stile shabby

Bianco, grigio e qualche tocco pastello.

Perché un arredo shabby non ma I colori vivaci. Quindi il bianco , per uno stile shabby perfettamente nei canoni, o se optate per un gusto un po’ alla francese, il grigio. I mobili Bababuà ve li propongono tutti e due. Aggiungete al bianco e al grigio qualche accento di lilla o carta da zucchero. Un po’ di rosa se vi sentite romantici e naturalmete il verde salvia. Del legno grezzo per completare.

Shabby chic colori

Il lino e i materiali naturali

Non solo ciò che porta i segni del tempo , ma anche tutto ciò che ricorda i materiali naturali allo stato grezzo fa parte dell’alfabeto dello shabby chic. Per i tessuti dunque il lino e il cotone faranno la parte del leone così come il legno naturalmente, il vetro, la latta e la lamiera zincata. Rappresentano il gusto per tutto ciò che non è stato troppo raffinato dalle mani dell’uomo, per il ritorno ad un mondo più autentico non inquinato dalla produzione di massa. Le vecchie tele per i sacchi del grano francesi sono il non plus ultra.

Shabby chic tessuti naturali

Shabby chic, I tessuti floreali

Un altro must dello shabby chic più classico: la stampa floreale vecchio stile che veste il letto, le poltrone o i cuscini. Un butis in cotone a stampa floreale darà un tocco in stile shabby chic a qualsiasi appartamento. Il pizzo sul bordo che gioca col kitsch è benvenuto.

Shabby chic tessuto floreale

Shabby chic, Le righe

Per un arredo shabby di gusto raffinato si sceglieranno dei bei tessuti a righe su tessuti naturali a trama grossa. Righe come quelle dei tessuti che ricoprivano i vecchi materassi o righe come quelle del tessuto con cui venivano confezionati i sacchi per il grano. Ma qualsiasi riga si sposerà perfettamente ad uno stile shabby che ama pattern più rigorosi.

Shabby chic arredamento divano tessuto righe

Shabby chic, La carta da parati

La carta da parati oggi è tornata di moda, approfittiamone. Se non amate rivestire tutte le vostre sedie con un tessuto con peonie rosa, andrà benissimo una carta da parati parati floreale per coprire un muro in camera. Per uno shabby che fa tendenza.

Shabby chic carta da parati a fiori

Shabby chic, Le candele

Per illuminare in perfetto stile shabby scegliete un bel lampadario a gocce in cristallo, delle belle abat-jour e soprattutto delle candele, da disporre su candelabrii o in qualsiasi conteitore vi ispiri la vostra fantasia. Per il tocco finale pensate a qualche campana di vetro sotto cui mettere in motra le vostre petites curiosites e per il tocco finale, ad un cestino di vimini dimenticato in un angolo.

 
Shabby chic Candele e cestini

I mazzi di rose

Per completare la vostra casa, aggiungete un paio di mazzi di rose, fresche od essiccate, in vasi in porcellana, vetro o se vi sentite più bohemien in un contenitore di latta per gli alimenti. Per un’arredo shabby davvero romantico e naturale. Ora c’è davvero tutto.

Stile shabby chic rose in vaso